DONALD TRUMP SOTTO GLI INFLUSSI ASTRALI- R.S. 2018

 

 

DONALD TRUMP SOTTO GLI INFLUSSI ASTRALI 
Donald Trump, nato a New York il 14 giugno 1946, 10h54
Gemelli, Ascendente 29°49’ Leone

 

 

Donald Trump ha vinto le elezioni americane l’8 novembre 2016, con sorpresa dei media e degli investitori, vittoria che, fino all’ultimo, veniva data per scontata a Hillary Clinton. Ma ecco, inaspettatamente, all’ultimo momento il “colpo di scena”. Ma questo come si spiega? L’Astrologia può esserci di aiuto.
Infatti, analizzando i temi natali, i transiti planetari, e le comparazioni dei temi di nascita di entrambi i soggetti sfidanti, col tema natale del giorno delle Elezioni, il risultato che ha dato un vantaggio a Donald Trump, sotto il profilo astrologico, è apparso subito chiaro. Qui di seguito andiamo a riportare parte dello studio astrologico fatto a suo tempo, pubblicato sotto il titolo “Donald Trump 45° Presidente degli Stati Uniti – Oroscopo”.
“…. Omissis …I sondaggi davano una vittoria sicura per la Clinton mentre Trump risultava in netto svantaggio fino a qualche giorno prima delle elezioni.
Ma come ha fatto a capovolgere sul filo di lana la situazione a proprio vantaggio, a dispetto dei sondaggi? La risposta è nelle Stelle. Infatti se si prendono in esame i transiti planetari del giorno 8 novembre, eloquente è la comparazione del tema di nascita di Trump con quello delle Elezioni, comparazione che ci fa  comprendere questo imprevedibile risultato.
Transiti planetari sul tema natale di Trump.
– L’Energia dirompente di Urano transitante in Ariete in aspetto armonico con la congiunzione di Urano+Nodo Lunare Nord+Sole in Gemelli-decima casa ha segnato l’improvvisa e imprevedibile vittoria di Trump.
– Giove transitante in Bilancia-seconda casa in congiunzione con Giove natale in aspetto con Urano natale in Gemelli-decima casa, ha capovolto i sondaggi che lo davano perdente, indirizzandoli a suo vantaggio, nonostante i dibattiti a dir poco violenti e poco gratificanti contro la sua avversaria Clinton.
Che ci sia stato un duello fino all’ultimo è segnato dal transito di Urano in Ariete in opposizione a Giove natale (energia planetaria che rappresenta il Partito Democratico della Clinton); a tanto si aggiunge Nettuno transitante in Pesci in aspetto con Mercurio dissonante in Cancro, aspetto che indica l’utilizzo di mezzi poco edificanti per battere l’avversaria.”
Ma cosa potrebbe succedere ora, a distanza di 1 anno e 5 mesi dall’insediamento di Trump alla Casa Bianca, prendendo in esame la prossima Rivoluzione Solare del Presidente Trump, cioè calcolata il 14 giugno 2018?

 

 

 

 

 

 

Rivoluzione Solare 14/6/2018 di Donald Trump – Gemelli Ascendente Sagittario – Previsioni astrologiche
Grafico Rivoluzione Solare Gemelli, Ascendente Sagittario

 

 

 

Esaminiamo Donald Trump sotto gli influssi astrali della Rivoluzione Solare 2018.

Da un esame della Rivoluzione Solare 2018, emerge una situazione astrale che preannuncia che il Presidente si troverà a dover affrontare situazioni spinose da superare.
Considerata la sua personalità dispotica e narcisistica, non lascerà nulla al caso nella gestione dei suoi interessi personali e nelle sue note scelte impositive. (Giove in Scorpione in aspetto armonico con Nettuno in Pesci). Tuttavia, nonostante l’aspetto Giove-Nettuno armonico, l’utilizzo del potere del Presidente fatto in maniera subdola, difficilmente potrà sostenere le sue tattiche e le sue manovre impositive ancora a lungo, come indicano i sotto-indicati aspetti planetari della Rivoluzione Solare 2018.
– Saturno in Capricorno-I Casa in opposizione a Mercurio in Cancro-VII Casa, è indice di rigidità, mancanza di dialogo e rifiuto al contraddittorio sia coi collaboratori che con gli avversari; entrambi potrebbero trasformarsi in nemici occulti o palesi (Mercurio-Urano).
– Marte in Acquario-II Casa opposto al Nodo Lunare Nord in Leone-VIII Casa è indice di una cattiva amministrazione, di spese eccessive, e di uno sperpero ingiustificato di denaro.
– Il Sole in Gemelli in sesta Casa, sulla cuspide della settima, in opposizione all’Ascendente Sagittario, mette in risalto sia il non idilliaco rapporto coi dipendenti e coi collaboratori, ma emerge altresì l’intenzione di rottamare la riforma sanitaria fatta dal precedente Presidente Obama, intenzione che procura un dissenso generale e una popolarità in caduta libera.
– Ma l’aspetto planetario che potrebbe portarlo in una posizione delicata e di estrema difficoltà, se non addirittura ad un impeachment- anche se al momento appare del tutto improbabile poiché il Congresso, il solo che ha l’autorità di avviarlo, è a maggioranza saldamente Repubblicana- si raffigura dall’entrata di Urano in Toro-IV Casa in dissonanza con Venere in Leone-VIII Casa, maestra della decima, casa che relaziona l’affermazione personale, le ambizioni, la reputazione, la ribalta. Sembra che l’insperato successo che l’ha portato ad essere eletto 45° Presidente degli Stati Uniti, possa rischiare di eclissarsi… La fine della decima Casa, la fine del suo… sogno americano (dissonanza Venere/Urano).

 

This entry was posted by Adriana on mercoledì, maggio 2nd, 2018 at 15:33 and is filed under ASTROLOGIA - Articoli, Oroscopo, Politica estera. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.