ASTROCARTOMANZIA – Articoli

L’Imperatore, l’Eremita, la Ruota della Fortuna: le lame dei Tarocchi attribuite al segno del Capricorno

L’Imperatore, l’Eremita, La Ruota della Fortuna, il Mondo, sono le quattro lame dei Tarocchi attribuite al segno del Capricorno.

Il Papa, V lama dei Tarocchi attribuita al segno del Sagittario

Il Papa, V lama dei Tarocchi e dei XXII Arcani Maggiori, significa dominio intellettuale a grande prudenza, grandezza d’animo, lealtà, saggezza e purezza di sentimenti.

Il Diavolo, la Torre, la Luna: le lame dei Tarocchi attribuite al segno dello Scorpione

La simbologia delle lame dei Tarocchi, il Diavolo, la Torre, la Luna, si riferisce al segno dello Scorpione.

La Giustizia: ottava lama dei Tarocchi attribuita al segno della Bilancia

La Giustizia, ottava lama dei Tarocchi, rappresenta la giustizia umana con la nota fallacia ad essa connessa. Sotto questo profilo rappresenta l’ineluttabilità della punizione.

Gli Amanti: sesta lama dei Tarocchi attribuita al segno della Vergine

La sesta lama dei Tarocchi, gli Amanti, rappresenta il grande momento critico della scelta.

La Forza: la lama dei Tarocchi attribuita al segno del Leone

L’undicesima lama dei Tarocchi è simbolo della forza: quella fisica, quella morale e quella mentale che fa dell’individuo un essere superiore.

La Papessa: lama dei Tarocchi attribuita al segno del Cancro

La Papessa, seconda lama degli Arcani Maggiori, rappresenta la saggezza, l’equilibrio, l’affetto, l’attaccamento alla famiglia.

Il Sole: la lama dei Tarocchi attribuita al Segno dei Gemelli

Il Sole, XVIIII lama dei Tarocchi, è simbolismo di sentimenti nobili e duraturi tra consanguinei e parenti, ma anche di volubilità nei rapporti amorosi.

L’Imperatrice: la lama dei Tarocchi attribuita al Segno del Toro

L’Imperatrice -terza lama degli Arcani Maggiori, dei Tarocchi- influenza felicemente le situazioni cerebrali e affettive, materiali e trascendentali.

Il Bagatto: la lama dei Tarocchi attribuita al Segno dell’Ariete

Il Baratto, numero 1 dei Tarocchi, riflette il principio numerologico secondo il quale tutti i numeri dispari sono maschili e positivi, mentre quelli pari sono femminili e negativi.