Geomanzia, Divinazione che interroga gli Spiriti della Terra

La Geomanzia è una delle più antiche discipline divinatorie. Il nome deriva da due parole greche, gé (terra) e mantéia (divinazione). Essa sembra originare da qualche regione dell’Asia centrale -terre dei geni, o spiriti della terra che inspirano o tormentano l’uomo- dove, si dice, nacquero tutte le civiltà. Fu introdotta in Europa dagli Arabi (che la chiamano ‘ilm ar-raml, ossia scienza della sabbia) dove ebbe grande diffusione dopo il Rinascimento. Dante menziona il simbolo geomantico “Fortuna Mayor” nel Purgatorio XIX,4.

La Geomanzia si basa su 16 simboli astratti, detti anche tetragrammi, ognuno dei quali appartiene ad un segno zodiacale e ne rappresenta le relative peculiarità:

Geomanzia tabella delle 16 figure geomantiche

LE FIGURE GEOMANTICHE NEI RISPETTIVI ELEMENTI DI APPARTENENZA
(FUOCO, TERRA, ARIA, ACQUA), CON I SIMBOLI DEI PIANETI E
DEI SEGNI ZODIACALI.

La Geomanzia praticata in Oriente si ottiene tracciando dei segni sulla sabbia; in Occidente facendo dei trattini su un foglio di carta. Il metodo è piuttosto semplice, non richiede materiale specifico, né calcoli complicati.
Il consulto è strutturato sulla base astrologica delle dodici Case, alle quali si aggiunge la XIII e la XIV casa, case relative ai due testimoni, la XV casa rappresenta il giudice, e la XVI rappresenta la sentenza. Il consulto risponde a domande sia semplici che complesse in merito a problemi che assillano il consultante.

La formazione di un consulto di Geomanzia comprende due fasi:
Prima fase: su un foglio di carta bianca si formula una domanda chiara, per un solo problema, che sarà oggetto del consulto.
Seconda fase: si tracciano, senza contarli, dei trattini su 4 righe per 4 volte per un totale di sedici righe. Questa operazione deve essere fatta tenendo la massima concentrazione sul quesito posto. Terminato il gettito dei trattini, si procede alla formazione dei primi 4 tetragrammi che in seguito chiameremo figure, ossia delle 4 Madri, dalle quali si formeranno tutte le altre figure del consulto.

Ogni figura è formata da quattro parti:
il n. 1 corrisponde alla testa; il n. 2 corrisponde al cuore; il n. 3 corrisponde al ventre; il n. 4 corrisponde ai piedi (ved. la seguente tabella).

consulti geomanzia milano

Se il conteggio dei trattini del n. 1 , sarà un numero pari, si segnerà 2 punti **; se sarà un numero dispari si segnerà 1 punto *. Lo stesso procedimento per i n. 2, 3, 4.
Le prime quattro figure estratte sono le MADRI, dalle quali si formano le successive quattro figure geomantiche, le FIGLIE (V, VI, VII, VIII casa);
dalla prima e dalla seconda madre si ricava la prima NIPOTE (IX casa);
dalla terza e dalla quarta madre si ricava la seconda NIPOTE (X casa);
dalla prima e seconda figlia (V e VI casa) si ricava la III nipote (XI casa);
dalla terza e dalla quarta figlia (VII e VIII casa) si ricava la IV nipote (XII casa).
dalle due nipoti (IX e X casa) si ricava la tredicesima figura che rappresenta il PASSATO;
dalle due nipoti (XI e XII casa), si ricava la quattordicesima figura che rappresenta il FUTURO.
Dal passato+futuro (figure XIII e XIV) si ricava la quindicesima figura, il GIUDICE.
Dalla prima madre+il giudice si ricava la sedicesima figura, la SENTENZA.
Formazione delle figure geomantiche
– La quinta figura, prima figlia, si ricava dalla testa delle 4 madri;
– la sesta figura, seconda figlia, si ricava dal cuore delle 4 madri:
– la settima figura, terza figlia, si ricava dal ventre delle 4 madri;
– l’ottava figura, quarta figlia, si ricava dai piedi delle 4 madri;
– la nona figura, prima nipote, si ricava dalle prime due madri (I+II casa);
– la decima figura, seconda nipote, si ricava dalla terza e quarta madre (III+IV casa);
– l’undicesima figura, terza nipote, si ricava dalla prima e seconda figlia ((V+VI casa);
– la dodicesima figura quarta nipote, si ricava dalla terza e quarta figlia (VII e VIII casa);
– la tredicesima figura, ossia il TESTIMONE di destra, si ricava dalla prima e dalla seconda nipote, (IX+X casa), e indica il PASSATO in relazione al quesito posto;
– la quattordicesima figura, ossia il TESTIMONE di sinistra, si ricava dalla terza e dalla quarta nipote, (XI +XII casa), e indica il FUTURO in relazione al quesito posto;
– la quindicesima figura, ossia il GIUDICE, si ricava dalla fusione dei due testimoni;
– la sedicesima figura, ossia la SENTENZA, si ricava dalla fusione della prima madre+il giudice (XV casa).
Esempio di consulto: dai trattini che formano le 4 Madri, dalle quali si formano tutte le figure del consulto.
Domanda: ci sarà una riappacificazione tra i coniugi ?.

Dalle quattro MADRI (Conjonctio+Populus+Cauda Draconis+Caput Draconis) si ottiene la formazione del consulto come dalla seguente tabella.

esempio consulto geomanzia milano

Responso: una riappacificazione tra i coniugi ci sarà (giudice: Acquisitio), ma non in tempi breve (III casa: Cauda Draconis).

libro Geomanzia

Testo di Geromanzia