LIBRI

Plutone, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia”

Nel “Trattato pratico di Astrologia” Plutone è descritto come Energia planetaria delle metamorfosi importanti cui il soggetto è sottoposto nel corso dell’esistenza, nonché dei cambiamenti che coinvolgono le Nazioni.

Gemelli, stralcio del “Trattato pratico di Astrologia”

L’amore della dialettica, della contraddizione, della curiosità in tutti i campi della conoscenza e nel campo letterario contraddistingue il segno dei Gemelli.

Toro, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia”

È l’assetto pacato che succede al trasporto frenetico dell’Ariete. Indica ponderatezza, resistenza passiva, perseveranza, lentezza, forza, fecondità.

Il Bagatto, stralcio dal “Trattato scientifico-pratico di Astrocartomanzia”

Il Bagatto è la prima carta o lama dei Tarocchi, ed è nel contempo la prima dei ventidue Arcani Maggiori. Significa iniziativa e creatività.

Nodi Lunari, stralcio dal “Trattato Pratico di Astrologia”

I Nodi Lunari sono i due punti di intersezione dell’orbita lunare col piano dell’eclittica. Distanziati di 180°, quindi diametral-mente opposti l’uno all’altro

Segno della Bilancia, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia”

Gli antichi consideravano il Segno della Bilancia un’estensione del vicino Scorpius e la chiamavano “Chele dello Scorpione”.

Segno del Capricorno, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia”

Mitologia. Il Capricorno è un animale mitico, metà capra e metà pesce. Per i babilonesi è “Kusarikku”.

Sole, stralcio dal “Trattato Pratico di Astrologia”

Nell’antichità si riteneva che il Sole fosse una palla di fuoco o una roccia incandescente, pochi secoli fa sono state scoperte le sue caratteristiche.

Cancro, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia

Stralcio da Astrologia del segno zodiacale del Cancro.

“Geomanzia – divinazione che interroga gli Spiriti della Terra”

La Geomanzia è una delle discipline divinatorie più antiche e fu introdotta in Europa dagli arabi.