KIM JONG-UN, Dittatore della Corea del Nord, Tema natale

 

 

 

 

KIM JONG-UN, Dittatore della Corea del Nord

Dal 18 dicembre 2011, giorno successivo della morte del proprio padre,

Kim Jong-Un è la guida suprema Corea del Nord. Politico, militare e dittatore nordcoreano.

 

 

 

 

Tema natale

Kim Jong-Un, Pyongyang,  8 gennaio 1984, ora sconosciuta

Sole a 17° del Capricorno

 

 

 

 

 

Che dire di questo personaggio, oltre alle notizie giornalistiche, televisive e web riguardanti il suo comportamento aggressivo e inquietante?
Analizziamo il personaggio dal punto di vista astrologico.
Kim Jong-Un nasce sotto il Segno del Capricorno, nella decade di Marte, in aspetto con Saturno. E questo aspetto fa di lui una persona testarda e inflessibile. Ma fino qui potrebbe essere anche un fattore positivo. Ma andando a considerare tutti gli altri aspetti del suo tema natale emerge esattamente la conferma del personaggio inquietante quale è.
– Saturno nel Segno dello Scorpione in dissonanza con Mercurio e Nettuno congiunti rivelano una mente confusa, ma che si esprime con una violenza e un sadismo che non conosce ostacoli (Nettuno+Mercurio in aspetto con Marte+Plutone congiunti). Tale aspetto rivela inoltre un soggetto che fa uso di stupefacenti, situazione che non fa che peggiorare la sua innata mancanza di valutazione e di obiettività in situazioni che esigono equilibrio psichico, obiettività e capacità di negoziazione, doti indispensabili a un Capo di Stato.
– Urano. La violenza che palesa con il suo comportamento è ben evidenziato dall’aspetto planetario di Urano in dissonanza con Marte!

La congiunzione Marte Plutone lesa, conferma quel delirio di onnipotenza e desiderio di distruzione nei confronti dei suoi presunti nemici. Purtroppo la sua irrazionalità non gli consente di mettere in conto che tale comportamento non potrebbe che rivelarsi un boomerang.

TRANSITI PLANETARI

Infatti, se andiamo a esaminare i transiti sul suo tema natale, il suo comportamento è quanto mai deleterio ed estremamente pericoloso.
– Nettuno transitante in Pesci, in aspetto dissonante con Urano natale leso, indica squilibrio mentale e un uso di sostanze stupefacenti che peggiora un innato comportamento di onnipotenza delirante.
– Plutone di transito in Capricorno, in congiunzione col Sole natale (aspetto iniziato nel 2016) fa aumentare il suo delirio di onnipotenza.
– Urano di transito in Ariete in opposizione a Marte e a Plutone natali esprimono una violenza latente, ma con un serio pericolo di furia esplosiva nei confronti di chi non condivide i suoi deliri.
– Con l’ingresso del violento Marte nel Segno della Bilancia -e con il transito nei successivi Segni: Scorpione, Sagittario, Capricorno e Acquario, il pianeta Marte forma aspetti di congiunzione e di dissonanza con tutti i pianeti natali lesi (da fine ottobre 2017 a ottobre 2018)- sussiste la tendenza ad un considerevole aumento di odio e di aggressività, che potrebbe facilmente portare il soggetto ad esprimere il suo potere fuori controllo, salvo poi subirne a sua volta le ovvie conseguenze.

In questo breve excursus è emersa la conferma che siamo di fronte a un soggetto minaccioso, con un costante delirio di onnipotenza, soggetto che sfortunatamente riveste la carica di dittatore.
I pianeti in transito sul suo tema natale, nel prossimo futuro, sono tutt’altro che rassicuranti e, con la sua permanenza al potere, sarà difficile sperare ad una svolta che porti a relazioni di compromesso, e/o democratiche.

This entry was posted by Adriana on mercoledì, agosto 16th, 2017 at 17:31 and is filed under ASTROLOGIA - Articoli, Politica estera. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.