Plutone, stralcio dal “Trattato pratico di Astrologia”

Plutone

 

Dal “Trattato pratico di Astrologia” :

     P  L  U  T  O  N  E

Domicilio: Scorpione, Ariete              Esaltazione: Ariete Esilio: Toro

Caduta: Bilancia Passo annuale: da 50 a 2 sessuagesimi circa

Plutone è l’ultimo pianeta scoperto, appartenente al nostro sistema solare. Già nel 1905, Percival Lowell sospettava l’esistenza di un pianeta allora sconosciuto, all’interno del nostro sistema solare, al di là di Urano e di Nettuno. Avvalendosi della sua abilità matematica, ma di un telescopio alquanto primitivo, cercò di dimostrare l’esistenza di un nuovo pianeta da lui denominato pianeta “X”, pianeta che riteneva influenzasse i moti orbitali di Urano e di Nettuno. Purtroppo, Lowell morì nel 1916 senza provare l’esistenza del “suo pianeta”. Fu solo nel 1930 che Clyde Tombaugh riuscì a vedere il misterioso pianeta transitante nel segno del Cancro, pianeta al quale fu dato il nome di Plutone, come il mitologico dio degli Inferi, e designato col simbolo PL, unione sia delle due lettere iniziali del suo nome, che del nome e cognome di colui che ne aveva anticipata la previsione teorica.      L’orbita di Plutone è la più eccentrica di tutti i pianeti del nostro sistema solare, finora conosciuti; il suo piano, molto inclinato sull’eclittica (intorno ai 17°), dista dal Sole circa sei miliardi di Km. Il suo periodo di rivoluzione orbitale è di 248 anni, e la sua massa è circa 1/10 rispetto a quella terrestre. omissis

NELL’INDIVIDUO. Plutone rappresenta la forza misteriosa nascosta nell’individuo. Un soggetto segnato da un forte Plutone possiede uno sguardo magnetico, e tutta la sua persona emana un’energia coinvolgente. Dalla natura estremista, può mostrare un atteggiamento ambivalente: da una parte si ha un carattere giudicante inflessibile, da giustiziere, che porta l’individuo sulla via della distruzione, dall’altra, opera una metamorfosi verso un’evoluzione morale e spirituale.      L’energia plutonica è un ricettacolo di forze misteriose, il cui cattivo impiego porta al totale annientamento dell’essere.

Nella dottrina esoterica, Plutone rappresenta la forza Kundalini che utilizzata con sapienza eleva la coscienza e la spiritualità, ma se mal gestita arriva a distruggere l’individuo.     

L’Energia di Plutone rappresenta la creatività, l’indipendenza, l’alterigia, l’ambizione e l’estremismo. Il nativo fortemente influenzato da Plutone non ha mezze misure, possiede una natura inflessibile, dotata di fermezza ed assetata di giustizia, un’intelligenza penetrante che sa gestire le situazioni più complicate e aprire porte inviolate. Il plutoniano è attratto da tutto ciò che è misterioso, strano, difficile, provocatorio; è amante della solitudine nella quale crea il suo mondo che occulta gelosamente.      In negativo, emerge un’influenza tentatrice di potenza e di manipolazione sugli individui e, se le circostanze sono favorevoli, sulla massa. Il soggetto diventa così schiavo di questa forza peri-colosa che finisce per travolgerlo, spingendolo in un baratro senza possibilità di ritorno. Poiché Plutone è anche il simbolo del sesso, ne consegue che il plutoniano è un soggetto fortemente erotico, ma è soprattutto per il suo carattere geloso ed estremista che rimane coinvolto in veri drammi passionali.     Se l’individuo tenta di ostacolare l’energia plutoniana ne rimane inevitabilmente ed irrimediabilmente distrutto, ma se l’accetta e si lascia coinvolgere cooperando con essa, tale energia va a lavorare nell’intimo più profondo e -pari allo scultore che trae un’opera d’arte da una massa informe- plasma l’animo umano tanto da farlo sentire in sintonia con l’Energia Cosmica.   …omissis

MINERALI e PIETRE. Il plutonio. Il colore delle pietre in sintonia con Plutone è il rosso scuro, il nero e tutte le tonalità scure. Tra le principali: il granato piropo, il granato amaldino, il diaspro rosso, il rubino, lo spinello, l’ossidiana, l’ematite, la tormalina nera.

ASTROLOGIA ORARIA. Rappresenta le crisi, i cambiamenti lenti e ineluttabili, il coinvolgimento passionale che modifica l’esistenza. Indica i luoghi sotterranei, le cave, le caverne, i vulcani, le voragini, i cimiteri, i sepolcri. Rappresenta altresì i luoghi dove si concentrano i movimenti politici rivoluzionari che hanno in programma la trasformazione di un sistema. È associato ai colori: rosso scuro, nero e a tutte le tonalità cupe.

This entry was posted by Adriana on martedì, Gennaio 21st, 2014 at 16:43 and is filed under LIBRI, Stralci dal "Trattato pratico di Astrologia". You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.