Il Bagatto, stralcio dal “Trattato scientifico-pratico di Astrocartomanzia”

Stralcio dal “Trattato scientifico-pratico di Astrocartomanzia”

iilbagattoIL BAGATTO

E’ la prima carta o lama dei Tarocchi, ed è nel contempo la prima dei ventidue Arcani Maggiori. Significa iniziativa e creatività.

I colori che riveste sono prin­cipalmente un rosso vivo spingentesi fino alle larghe falde del cappello e un azzurro intenso, con delle lievi ondeggiature nere oltre al colore giallo solare. Quest’ultimo rappresenta l’estate, la luce solare, il miele biondo omerico. Anche le sue chiome sono bionde come l’oro, mentre il rosso indica l’impeto, la passione prorompente, la combattività ed anche l’amor proprio. L’azzurro intenso invece riflette l’infinito cosmico. E’ un giovane pieno di vitalità e sembra animato da una occulta forza creatrice.

La varietà policroma è certamente indizio di mobilità e di versatilità. Delle mani la sinistra è levata verso l’alto come per cercare il sublime e stringe la bacchetta magica, mentre la mano destra, tenuta all’altezza del ventre, è appoggiata su un rozzo tavolo a tre gambe, antistante al Bagatto. La mano destra indica il gioco delle passioni nella lotta contro l’elemento materiale e le bassezze di questo mondo per affrontar le quali sotto l’egida della bacchetta magica, occorre però adoperare gli strumenti secolari rappresentati da una spada, un coltello (la lotta per la sopravvivenza), due dadi, un bossolo da agitare sull’abaco (la fatalità indipendente da ogni umana volontà). Il tutto estratto da una borsa nella quale alcuni studiosi hanno ravvisato il contenitore dei mezzi stanti sul tavolo come sopra richiamati, per affrontare le avversità e i mali usciti dal vaso di Pandora.

Il suo cappello richiama la forma del numero otto, posto in senso orizzontale. E’ qui adombrato l’ottavo Segno dello Zodiaco, lo Scorpione,

(28)E’ nota la scoperta dell’importanza dei colori e della loro sintomaticità e riflesso nell’ ambito psichico con l’utilizzazione di tali fenomeni nelle varie tecniche di dinamica mentale applicando gli abbinamenti colori-livelli di coscienza. Si è anche riscontrato che la cromoterapia trova oggigiorno sempre maggiore applicazione in campo psicoterapeurico.

quasi a far ricordare che ogni dinamismo vitale, per quanto impetuoso ed entusiasmante, è destinato ad abbandonare la consistenza tridimensiona­le per sciogliersi nella morte e nell’Infinito, cosa che l’uomo attivo, il Bagatto, dovrebbe tenere sempre in testa come il proprio cappello.

Il Bagatto rappresenta l’unità, la sostanza prima, lo Spirito univer­sale, l’impresa, l’abilità, la realizzabilità, la personalità e lo spirito logico, la determinazione e l’intelligenza creatrice.

E’ l’inizio del ciclo vitale universale sorto dal Nulla e destinato a svolgersi e ad evolversi nei XXI Arcani Maggiori per tornare poi a dissolversi nel Caos ossia nel Nulla rappresentato dal Matto.

Indica altresì l’inizio della primavera, il che lo fa giustamente attribuire al primo Segno dello Zodiaco, l’Ariete.

Reca in alto il numero I che riflette il principio numerologico secondo il quale tutti i numeri dispari sono maschili e positivi mentre quelli pari sono femminili e negativi. Anche secondo l’esoterismo cinese, Arcano prettamente maschile (Yang).

Gli esoteristi assimilano inoltre il Bagatto alla prima lettera dell’ al­fabeto ebraico: aleph.

IL BAGATTO NELLE CASE

1. In prima Casa. Personalità psichica e fisica del consultante. Iniziativa che si impone, capacità di resistenza psicofisica, nonchè attività e dinamismo. Senso di equilibrio e di disciplina nel curare sè e gli altri. Riflessi pronti e valutazioni ponderate. Assenza di meschinità.

2. In seconda Casa. Laboriosità e sforzi per acquisire e migliorare la situazione economica. Capacità di ben destreggiarsi nelle difficoltà economiche, nonchè particolare attaccamento agli interessi e abilità nel procurarsi lucri materiali e introiti. Visione ampia negli affari. Se la settima Casa è in sintonia significa matrimonio che porta ricchezza.

3. In terza Casa. L’iniziativa in mezzo ai prossimi congiunti laterali, all’entourage. Abilità nei piccoli scritti, nell’ attività giornalistica, nel corso dei viaggi non lunghi e non lontani. Saper fare e simpatia nel trattare e nel parlare e riuscita nelle speculazioni commerciali e nei rapporti di affari e contatti col prossimo in genere.

4. In quarta Casa. Indica capacità di organizzazione nella vita familiare e attaccamento ai valori tradizionali e patriarcali. Il soggetto è il centro stimato della famiglia. Abilità di aumentare il patrimonio immobiliare e fondiario.

This entry was posted by web-admin on martedì, maggio 14th, 2013 at 12:39 and is filed under LIBRI, Stralci dal "Trattato Scientifico pratico di di Astrocartomanzia". You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.