2016 AUGURI A TUTTI I NATI SOTTO IL SEGNO DEI PESCI

Il segno dei Pesci è il terzo Segno d'Acqua, preceduto dal Cancro e dallo Scorpione. Il Pesci è un segno femminile, mobile o doppio, fecondo e notturno. È il domicilio di Nettuno e il secondo domicilio di Giove – Venere si trova in esaltazione

Costellazione dei Pesci

 

 

 

 

2016 AUGURI A TUTTI I NATI SOTTO IL SEGNO DEI PESCI

 

 

 

Periodo: dal 21 febbraio al 20 marzo circa
Segno di Acqua, femminile, mobile o doppio, fecondo e notturno
È il domicilio di Nettuno e il secondo domicilio di Giove – Venere si trova in esaltazione

Il segno dei Pesci è il terzo e ultimo segno d’Acqua dopo il Cancro e lo Scorpione, con questo però che è il ricettacolo finale di tutte le altre acque che vi sfociano, da quella del Cancro, limpida e alimentatrice della vita, a quella dello Scorpione carica di fermenti torbidi e misteriosi, soprattutto a sfondo erotico.
È un segno doppio per eccellenza; e anche in contraddizione con sé stesso: uno dei due pesci ha il muso verso sinistra e segna il principio della manifestazione involutiva; quello col muso rivolto verso destra esprime invece la direzione evolutiva, il compimento del vecchio ciclo e l’avvio verso un ciclo nuovo, sempre verso il divenire esterno il cui ritmo sfugge alla capienza della mente umana.
Il nativo dei Pesci possiede un’intuizione medianica, egli coglie l’essenza delle cose prima di ricorrere alle facoltà razionali. I campi dello scibile e delle attività che tendono direttamente alla ricerca dell’Assoluto come la religione, la filosofia, l’astronomia, la medianità, le scienze occulte, o che scrutano i segreti della materia. Ma il campo in cui la fantasia creatrice del nativo raggiunge sommità raramente raggiungibili dai nativi degli altri Segni, è quello del sentimento puro e del sogno ricreatore: l’arte. La catarsi artistica nel senso di astrazione dal contingente ed elevazione dell’edonismo nelle sfere puramente spirituali, rappresenta l’aspirazione costante e il rifugio ultimo dove la trasognata fantasia dei Pesci spazia senza confini in un fecondo delirio di interpretazioni. Ciò spiega come i Pesci abbiano dato il maggior numero di poeti e di squisiti musicisti.
La continua ricerca dell’ideale sublime ed extraterreno dei Pesci li porta a guardare con distacco alle piccinerie umane, e ad essere ricercati come interlocutori e piacevolissimi commensali da chiunque trovi distensione dello spirito nella loro compagnia ricca di problematiche interessanti e avvincenti.
Quanto sopra esposto vale unicamente in relazione al Sole natale.
Il tema di nascita è sempre personalizzato e va interpretato nel suo insieme, considerando tutti i Pianeti, i relativi aspetti interplanetari e le Case influenzate dai Pianeti

delfini

 

 

L’animale collegato al Segno è il delfino –attributo di Nettuno, maestro del Segno– messaggero e cavalcatura degli dèi marini. Il delfino è simbolo di amicizia tra l’uomo e l’elemento acqua. Si ricordi l’iconografia cristiana che lo raffigura con Cristo, amico, salvatore e guida dell’umanità, nelle acque tempestose dell’esistenza terrena. Inoltre: i pesci e gli anfibi.

 

ametista    zircone

 

 

 

 

 

 

Le pietre abbinate ai Pesci sono di colore prevalentemente viola.

L’ametista –collegata al 6° chakra- ha influssi benefici sulle ghiandole e sul sistema immunitario, ed è utilizzato nei casi di allucinazioni, di paure eccessive, di anemia, di alcolismo. Favorisce la meditazione. Lo zircone –collegato al 4° e 5° chakra- ha influssi benefici sulle ghiandole endocrine e nei casi di malinconia, difficoltà del sonno, allergie. La kunzite viola – collegata al 7° chakra- ha influssi benefici nei casi di insicurezza, depressione, manie, mancanza di perseveranza, alcolismo, difficoltà nella meditazione; aiuta a riequilibrare le emozioni, ad incanalare le energie psichiche, a pensare e ad agire con distacco e obiettività. Altre pietre: l’acqua-marina, la fluorite, l’opale bianco.
I colori attribuiti al segno dei Pesci sono: anzitutto il viola, combinazione di azzurro e rosso, e le tonalità andanti dal celeste chiaro al blu.
Il giorno collegato ai Pesci è il giovedì notte.

Come si presenta il tema astrale sotto il segno dei Pesci

2016 Sotto il segno dei Pesci

 

Transiti planetari del 2016 sul Sole in Pesci

Il transito di Nettuno nel segno dei Pesci esalta le peculiarità del Segno. Soprattutto i nativi dal 28 febbraio al 3 marzo godranno della congiunzione sul Sole natale, facendo emergere le belle qualità latenti. Nettuno –maestro dei Pesci- rappresenta il mistero, l’intuizione, l’inventiva, un’eccezionale plasticità psichica che porta a far emergere qualità psichiche e predispone all’evoluzione spirituale.
Il transito di Giove nella seconda e terza decade della Vergine pone il nativo dei Pesci di fronte a dover prendere delle decisioni di una certa importanza in merito al proprio lavoro e a prendersi cura del  proprio stato salutare.
Saturno transitante in Sagittario in dissonanza con la seconda e la terza decade dei Pesci tende a frenare le iniziative e la sensibilità. Tuttavia, con un Sole di nascita armonico il nativo dei Pesci potrebbe godere di una sana razionalità poco confacente alla sua indole.
Plutone è il pianeta delle importanti metamorfosi della vita; il suo transito in Capricorno forma un aspetto armonico con la seconda decade dei Pesci. Saranno particolarmente influenzati i nati il 6, 7 e 8 marzo: si preannunciano importanti cambiamenti in relazione alle case coinvolte.

I transiti di Nettuno, Giove, Saturno e Plutone offrono ai nati nel segno dei Pesci delle importanti opportunità nei vari settori della vita: a ognuno di essi vantaggi differenti in base al loro tema di nascita.