Il Diavolo, la Torre, la Luna: le lame dei Tarocchi attribuite al segno dello Scorpione

La simbologia delle lame dei Tarocchi, il Diavolo, la Torre, la Luna, si riferisce al segno dello Scorpione.

XV. IL DIAVOLO

 

 

Il Diavolo, XV lama dei Tarocchi,  e dei XXII Arcani Maggiori. È il Diavolo, riportato soprattutto nella rappresentazione religiosa e medioevale. Rappresenta l’istintività e la materialità primordiale ed irrazionale.
Rappresenta una supereccitazione  di tutti gli appetiti e di tutte le passioni più basse, procurando scompiglio in tutti i campi. È il simbolo del disordine, della lussuria, della lubricità, dell’isterismo, in sintesi della perversione in tutte le sue manifestazioni.
XVI. LA TORRE

 

La Torre, XVI lama dei Tarocchi, e dei XXII Arcani Maggiori. Rappresenta l’annientamento materiale delle cose e dei valori, con connesso sconvolgimento della vita.
Significa che il potere personale e la situazione del benessere materiale, portati al massimo del loro fulgore sono esposti al rischio di poter improvvisamente crollare ed annullarsi.

 

 

XVIII. LA LUNA

 

 

La Luna, XVIII lama dei Tarocchi e dei XXII Arcani Maggiori, rappresenta una sensibilità malata, è il miraggio che porta sulla falsa via.
È l’instabilità in tutte le sue forme: mentale, affettiva e materiale. Simbolo di presagi funesti e di sogni ossessivi.

 

 

La simbologia delle lame dei Tarocchi, il Diavolo, la Torre, la Luna, si riferisce al segno dello Scorpione.
Periodo: 24 ottobre – 22 novembre